menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: primo morto in Emilia, 30 casi in tutta la regione

A fare il punto del mercoledì mattina è la Regione Emilia Romagna, che segnala anche un decesso

Quattro nuovi casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, di cui 2 a Piacenza e 2 nella provincia di Modena: si tratta di contagi tutti riconducibili al focolaio lombardo, nessuno di questi è in condizioni critiche. Complessivamente, sale così a 30 il numero dei casi sul territorio regionale: 20 a Piacenza, 4 a Parma, 5 a Modena e 1 a Rimini. A fare il punto del mercoledì mattina è la Regione Emilia Romagna, che segnala anche un decesso. Si tratta di un cittadino lombardo, un 70enne già affetto da importanti patologie pregresse. Proveniente da uno dei comuni della “zona rossa” lombarda, era stato ricoverato all’ospedale di Piacenza, poi trasferito in terapia intensiva a Parma.

Tutto quello che bisogna sapere: sintomi, modalità di trasmissione, prevenzione, viaggi, animali da compagnia

Per quanto riguarda le condizioni degli altri casi positivi rilevati nei giorni scorsi, 2 soli sono in terapia intensiva, 14 ricoverati in condizioni non critiche presso i reparti di malattie infettive e 13 – di cui 9 asintomatici – si trovano in isolamento al proprio domicilio. A scopo precauzionale, la Protezione civile regionale è già pronta ad allestire nuovi moduli provvisori per il triage, dove poter sottoporre le persone ai primi controlli prima di accoglierle all’interno dei servizi ospedalieri. Soprattutto a tutela degli operatori sanitari. Oltre alle 3 già messe in campo nel piacentino, ne sono in arrivo altre all’esterno di diversi nosocomi della regione. Altre informazioni, su questo aspetto, nel pomeriggio.

"Amuchina" fai da te: la ricetta dell'Organizzazione mondiale della sanità

Sul caso riminese è intervenuto ad Agora' Raffaele Donini, assessore regionale alla Sanita' in pectore (la nuova giunta di Stefano Bonaccini si insediera' nei prossimi giorni): "I 26 casi accertati a martedì sera sono tutti riconducibili al focolaio nei comuni lombardi tranne quello di Rimini-Cattolica che e' oggetto di valutazione epidemiologica", spiega Donini. "Non possiamo annoverarlo come nuovo focolaio: in giornata potrebbe essere chiara la sua origine. Siamo impegnati a risalire ai contatti, visto che ha anche avuto un viaggio all'estero", aggiunge.

GESTITI SEI CASI SOSPETTI AL MORGAGNI: TUTTI NEGATIVI

SPECIALE CORONAVIRUS: TUTTE LE NOTIZIE

L'ORDINANZA REGIONALE: CHI RESTA APERTO E CHI CHIUSO

LE DISPOSIZIONI DELLA DIOCESI

NIENTE PANICO: GLI ANIMALI DA COMPAGNIA NON SONO UN PERICOLO

IL SINDACO: LE REGOLE DA SEGUIRE PER EVITARE ALLARMISMI

SCENE DA FILM NEI SUPERMERCATI

GLI EVENTI ANNULLATI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento