rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
WeekEnd

Tartufo bianco, bartolaccio, il mago delle bolle, tanta musica e spettacoli animano il weekend forlivese

E' ancora tempo di sagre, con il tartufo bianco e il tradizionale bartolaccio, ma il weekend forlivese è denso di spettacoli, con la partenza della Scuola del spettatore al Diego Fabbri, LaCorelli che intepreta l'"Histoire du Soldat" e il giovane baritono forlivese Gianandrea Navacchia

Novembre porta con sè i prodotti tipici, con sapori e profumi dell'autunno, i palchi accolgono commedie, racconti di follia, spettacoli mirabolanti per piccoli appassionati, poi le voci e i suoni del jazz, dei grandi compositori classici, il carteggio di Artusi, le pagine dei libri, i panorami dei colli, oggetti che hanno una seconda vita e arte, dalla fotografia, alla ceramica, alla rigenerazione. Ecco la carrellata di eventi sul territorio forlivese da venerdì a domenica

Tartufo bianco e bartolaccio protagonisti delle sagre e Premilcuore celbra San Martino

Dopo la pausa forzata dello scorso anno, torna la Sagra del Tartufo Bianco del Bidente a Cusercoli: primo appuntamento domenica con stand gastronomici, mercato agroalimentare nella piazza Don Luigi Brighi, mercato ambulante per le vie del paese. Per l'occasione il castello resterà aperto per visitare il  Museo delle Formelle, la chiesa di San Bonifacio e i giardini pensili. Domenica  torna anche a Tredozio la Sagra del bartolaccio. Lo stand gastronomico a cura della Pro Loco, avrà come protagonista il re della Sagra, ovvero, il bartolaccio: sfoglia di farina e acqua con un ripieno di patate, pancetta, parmigiano 24 mesi e pepe.  Immancabili anche la polenta con ragù e salmì di cinghiale, la paciarella (polenta con fagioli e porro), i dolci di castagne, la "fusaia", i bruciati e il vin brulé. Appuntamento per la festa patronale di Premilcuore, che si celebra la domenica successiva al patrono, con la Fiera di San Martino, che si svolge domenica per le vie del paese, tra bancarelle di artigianato e prodotti tipici. La Pro Loco organizza "Il tortello a passeggio con la polenta".

Teatro, dal dialetto, alla follia alle bolle

Venerdì, la Sala Parrocchiale "Stefano Garavini" di San Martino in Villafranca, per la rassegna di commedie in dialetto romagnolo "Quatar sbacarêdi cun e' nost dialet", ospita la Cumpagnì dla Zercia che metterà in scena "Zibaldòn Rumagnòl"; una nuova versione dello spettacolo brillante che sta ottenendo l'apprezzamento del pubblico. Venerdì e sabato sul palco del Teatro comunale di Predappio salirà Isabella Giannone con lo spettacolo "Le unghie", per la regia di Francesco Branchetti e il testo di Valentina Fratini. Un toccante viaggio nella follia di un’assassina, che racconta la storia di Anna, rinchiusa dietro le sbarre di un carcere che ormai la imprigiona da troppo tempo, ripercorrendo  le diverse fasi della sua vita. Prosegue invece al Teatro Testori la rassegna dedicata agli spettacoli per le famiglie, con un appuntamento eccezionalmente in scena sia sabato che domenica: "Ouverture des saponettes", del mago delle bolle di sapone Michele Cafaggi. Lo spettacolo attualmente conta più di 1000 repliche, è nato nel 2003 ed è stato presentato per la prima volta al Museo della Scienza e della Tecnica “Leonardo da Vinci” di Milano nell'ambito delle attività organizzate dal laboratorio scientifico di bolle di sapone. Con l'avvio della stagione 2021/22 del Teatro Diego Fabbri di Forlì, riprende anche il percorso Scuola dello Spettatore, che da oltre dieci anni accompagna il pubblico alla visione delle opere teatrali. Domenica nel Ridotto del Teatro, si inaugurerà il progetto con il concerto "Trio Trittico" che vedrà protagonisti la voce suadente di Elisa Ridolfi, Riccardo Bertozzini alla chitarra classica e le percussioni di Marco Zanotti. Questo primo appuntamento, dedicato all'anniversario dantesco, esplorerà inferno, purgatorio e paradiso attraverso note, parole ed emozioni.

Musica: Stravinskij, Schubert e jazz

La terza edizione di "Jazz a Forlì - musica per libere menti" prosegue nel weekend: venerdì doppio appuntamento con la Masterclass di Francesco Bearzatti, sassofonista e clarinettista che divide il suo sapiente fraseggio fra Italia e Francia e con  il Peter Bernstein 4tet. Sabato Stefano Zenni, storico del jazz, guiderà gli appassionati nel percorso dei “Ritratti di jazz – Alla ricerca del suono: la parabola di Keith Jarrett” e poi sul palco salirà lo "Special Edition All Stars play Rava". Un nuovo weekend in musica  anche all'Ottantadue Muic Club di Forlì, venerdì Silvia Wakte in "Solo Act", un viaggio-incontro con la musica al femminile, sabato i “Fuori Servizio”, un gruppo forlivese di recente costituzione composto da musicisti esperti, che dal vivo propone un vasto repertorio di pezzi rock classici, rock’n’roll, evergreen degli anni 70-80, rivisitazioni di sigle Tv e colonne sonore famose. Domenica omaggio ad Eric Clapton con "The Journeymen". Sabato al Teatro "Carlo Zampighi" di Galeata, si svolgerà "Musica senza confini. Serata in allegria": il Trio Iftode sarà protagonista dell'evento. Teddi Iftode, primo violino, Radu Iftode, secondo violino, e Vlad Iftode, tastiere, eseguiranno brani della tradizione musicale popolare romagnola e internazionale.  LaCorelli torna ad omaggiare Stravinskij e la sua iconica "Histoire du Soldat", domenica a Forlì, dove la produzione sarà ospitata negli spazi dell'Accademia InArte.  Opera da camera in due parti, fondata su un intreccio teatrale che include, oltre alla parte musicale, un testo recitato e alcuni balletti, l'Histoire du Soldat fu composta da Igor Stravinskij nel 1918 su libretto in francese di Charles Ferdinand Ramuz. Anche “No Limits-Musica da tutto il Mondo” prosegue, domenica, all‘Istituto Musicale Masini di Forlì, con un concerto incentrato sull’esecuzione del ciclo liederistico “Winterreise” di Franz Schubert. Protagonista della serata, oltre al pianista ravennate Marco Santià, sarà il giovane baritono forlivese Gianandrea Navacchia, uno dei pochi cantanti italiani che si è specializzato nella conoscenza del repertorio musicale tedesco. 

Libri, carteggio artusiano e cavalcata dei colli

Casa Artusi ospita la nuova tappa del percorso tracciato dal Geoportale della cultura alimentare, prendendo parte al progetto di valorizzazione di territori, pratiche tradizionali, tecniche di lavorazione e usanze popolari che afferiscono al vasto patrimonio immateriale alimentare italiano. Venerdì il Geoportale presenterà i contenuti che Casa Artusi metterà a disposizione per il portale, dedicati al carteggio artusiano con temi esclusivi. Ultimo appuntamento con 'Una piazza di libri' a Terra del Sole, sempre venerdì, quando Palazzo Pretorio ospiterà Marianna Aprile, giornalista e saggista, e il suo libro “In balia”, la sua prima esperienza con un vero e proprio romanzo. Sabato, sempre il Palazzo Pretorio di Terra del Sole vedrà la presentazione del romanzo di Alberto Cassani, "Una giostra di duci e paladini": costruito come un romanzo dentro il romanzo, il libro unisce in modo ironico e originale fantapolitica e cronaca di provincia. E alla fine parla delle scelte che riusciamo a fare e di quelle mancate, e di come queste ultime possano poi diventare materia per il racconto. Domenica è la data della 47esima edizione della panoramica “Cavalcata dei colli bertinoresi” Memorial Enrico Giunchi: il percorso prevede, dopo Forlimpopli, un passaggio a Casticciano, a Monte Casale, a Fratta, di nuovo a Casticciano, Selbagnone e arrivo in piazza a Forlimpopoli. 

Commercianti in Fiera e antiquariato in piazza

Sabato, per tutta la giornata, sotto i portici di piazza Saffi a Forlì, si svolgerà il tradizionale appuntamento con il mercatino dell'antiquariato: artigianato, usato, riuso e curiosità, oggettistica e lampadari, mobili, libri e fumetti, dischi, collezionismo, vintage e modernariato. Domenica torna il secondo appuntamento con Commercianti per un giorno, saranno oltre 250 gli espositori presenti alla Fiera di Forlì,  per dare una seconda chance ad oggetti che altrimenti sarebbero destinati ad invecchiare in casa o in cantina, proponendoli ai visitatori per essere scambiati o acquistati.

Cosa fare nel weekend a Cesena

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Cosa fare nel weekend a Rimini

In mostra

Ai Musei San Domenico di Forlì la grande mostra fotografica "Essere Umane. Le grandi fotografe raccontano il mondo". Tra le 314 fotografie in mostra, si possono segnalare le leggendarie immagini di Lee Miller nella vasca da bagno di Hitler, la strepitosa serie delle maschere di Inge Morath, realizzata con Saul Steinberg, gli iconici volti dei contadini durante la Grande Depressione di Dorothea Lange, il sorprendente servizio di Eve Arnold su una sfilata di moda ad Harlem negli anni Cinquanta e i rivoluzionari scatti di Annie Leibovitz per una epocale edizione del Calendario Pirelli. Domenica si tengono  le visite guidate a libera aggregazione. Nell'ambito della rassegna “Scambi ad Arte”, l'opera di Pellizza da Volpedo “L'amore nella vita” appartenente alle collezioni della GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, sarà esposta sempre al Museo Civico di San Domenico.“Scambi ad Arte” si fonda nell’accogliere temporaneamente presso i Musei Civici forlivesi un capolavoro proveniente da un’importante istituzione museale in corrispondenza di un prestito d'arte rivolto alla stessa istituzione. A tal proposito, all’interno del Museo del San Domenico è stato realizzato un nuovo allestimento in un ambiente dedicato specificatamente all'opera. Sabato inaugurerà l’ultima mostra del progetto triennale "Arte al Monte", riservata agli artisti del futuro, ovvero agli studenti del locale liceo Artistico e Musicale “A. Canova”. “Vita nova Ca.nova", proposto dal Liceo forlivese in occasione del VII centenario della morte di Dante, è un progetto che vuole mettere in evidenza l’importanza dell'opera e della potenza visionaria del Sommo Poeta, che da sempre alimentano l’immaginario personale e universale e che tuttora affascinano e fanno riflettere sul nostro tempo. Alla galleria Wundergrafik sarà allestita una nuova esposizione, "Gran Turismo" di Nicolò Fattori, a cura di Simone Brandi, che racconta la mostra: "Ambienti balneari abitati da persone o ció che ne resta del loro passaggio, in costanti richiami formali e semantici evocativi del dialogo tra presenza e assenza, natura e artificio". Sempre a Forlì si conclude il progetto "Clima, uomo natura" con la mostra "Utopie distopie": gli artisti si sono impegnati ad esprimere il loro sentire verso un cambiamento positivo oppure verso uno stagnarsi negativo. Sono tutti romagnoli: Vincenzo Baldini, Gilberto Cappelli, Mirco Denicolò’, Roberto Pagani, Paolo Poni. ."Dal primato delle mostre alla nascita di nuovi format": è la nuova performance del Metamuseo girovago in relazione dinamica con Spazi Indecisi, Linee di Rigenerazione e Museo diffuso dell’abbandono. Sarà possibile ammirare stravaganti opere tridimensionali tra riciclo, storytelling e fantastica, oltre ad un programma di visite grazie anche ad un resident storyteller.  In occasione del VII centenario della morte di Dante, la Biblioteca Aurelio Saffi, in collaborazione con i Musei Civici di Forlì, intende valorizzare e far conoscere il proprio patrimonio dantesco tramite la mostra "Alla scoperta di Dante. Il patrimonio dantesco alla Biblioteca Aurelio Saffi di Forlì", nella sede di Palazzo Romagnoli. Alla Biblioteca comunale di Forlì esiste una vera e propria sezione dedicata al sommo poeta, costituita da oltre 1600 volumi. Il percorso espositivo allestito a Palazzo Romagnoli rappresenta una piccola parte di questo ingente patrimonio, ma i documenti scelti sono tra i più antichi e rari conservati nella Biblioteca forlivese.   "La Rivoluzione Gentile" di Loredana Galante è allestita negli spazi della Fondazione Dino Zoli di Forlì. L'esposizione, visitabile fino al 15 gennaio 2022, nasce dalla residenza d'artista ("Premio Speciale Dino Zoli Textile" ad Arteam Cup 2019) tenutasi nel settembre 2020 presso l'azienda tessile Dino Zoli Textile, da sempre attenta all'ambiente, alla cultura e al sociale, in linea con la filosofia di Dino Zoli Group. Parole chiave: cura, condivisione, allenamento alla gentilezza, responsabilità. Loredana Galante, genovese per nascita ma residente a Milano, ha fatto del proprio cognome un manifesto programmatico, invitando le persone a rivoluzionare la propria quotidianità a partire da piccoli gesti di gentilezza . La mostra "Vivere" del fumettista Ugo Bertotti, tratta dall’omonimo graphic novel, vede esposte 45 tavole dell’artista in un percorso che si sviluppa all’interno del MAF, Museo Archeologico di Forlimpopoli.  Ancora Dante, nella mostra “Animalia Dantis – Gli animali della Divina Commedia nelle maioliche arcaiche di Romagna, Umbria e Toscana", visitabile alla Fortezza di Castrocaro Terme: una folla di animali reali e animali fantastici anima la Divina Commedia, da qui l’idea di commemorare il 700° anniversario della morte del Poeta con una mostra di maioliche di quei secoli lontani sulle quali i maestri ceramisti, immersi nella stessa cultura simbolica e figurativa di Dante, vollero rappresentare a loro modo il mondo animale, sia reale che immaginario. Maioliche che andarono poi ad ornare e servire osterie, mense popolari e signorili di gran parte d’Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tartufo bianco, bartolaccio, il mago delle bolle, tanta musica e spettacoli animano il weekend forlivese

ForlìToday è in caricamento